Archive for marzo, 2011

Aprica: Confortola, Gabibbo, Gros e Tassotti ospiti del Brizzi Day

giovedì, marzo 31st, 2011

Si è svolto domenica 27 marzo lo slalom gigante, sulle piste del Palabione all’Aprica, a concludere in bellezza il quinto “Brizzi Day”, manifestazione in ricordo di Fabrizio Dordi, rallista e maestro di sci sondriese scomparso nel 2006, che avuto inizio sabato 19 marzo con l’Open Jump Contest. Eccezionali gli ospiti.

Marco Confortola, ha tenuto una conferenza per Unitalsi presso il Centro Direzionale di Corso Roma 150.

fonte: www.montagna.tv





Aprica: Invasione di Penne Nere all’Aprica per il 45° Campionato Italiano ANA 2-3 Aprile

mercoledì, marzo 30th, 2011

Penne Nere da molte parti d’Italia si apprestano a raggiungere Aprica per il 45° Campionato Nazionale ANA di sci alpino – slalom gigante organizzato dalla sezione di Tirano, Gruppo di Aprica – che si disputerà nel corso del finesettimana 2-3 aprile. Saranno ben dodici le categorie di contendenti in gara.

fonte: www.discoveryalps.it





Giro d’Italia 2011: primi sopralluoghi per la tappa Orobica

martedì, marzo 29th, 2011

Davide Cassani ha pedalato sulle strade che ospiteranno il Giro d’Italia 2011, per le consuete riprese video che presenteranno la tappa del giorno successivo sui canali RAI. Il giudizio di Cassani sulla parte finale della tappa che si conclude in Val Brembana è di estrema prudenza: «Una frazione che potrebbe riservare sorprese». A fargli compagnia Ivan Gotti che il 26 maggio vedrà l’arrivo della corsa rosa nel suo paese di San Pellegrino Terme.

fonte e dettagli: altarezianews.it





Livigno: Ciaspoleda 2011

lunedì, marzo 28th, 2011

Grande successo sportivo e di partecipazione per la seconda edizione della Ciaspoleda. Oltre 400 le adesioni; una cinquantina i big che hanno dato vita alla competizione.

fonte, foto e dettagli: www.altarezianews.it





Lanzada: Skirace europeo in Valmalenco-Valposchiavo

domenica, marzo 27th, 2011

La data è fissata per il 12 giugno: 30 chilometri di skyrunning. Ormai conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, sia per l’organizzazione impeccabile, sia per la bellezza del suo tracciato, la kermesse di fine primavera si conferma tappa obbligata per campioni, amatori e neofiti delal specialità. La Valtellina è stata per decenni una terra di contrabbandono, e da qui il soprannome della gara in montagna ‘30 chilometri sulle tracce dei contrabbandieri’.

La gara, una delle più spettacolari manifestazioni del genere, partirà dall’Italia, a Lanzada in Valmalenco (m 932) per arrivare in Svizzera con una discesa sul fondo della valle di Poschiavo e l’arrivo nella piazza comunale di Poschiavo.

fonte e dettagli: www.nevesciare.com





I 150 anni dell’Unità d’Italia in Valtellina

sabato, marzo 26th, 2011

In Valtellina incontri e cerimonie un po’ dappertutto, tutte riuscite nonostante l’inclemenza del tempo. Le nuvole avevano tentato di rovinare il finale ma non ce l’hanno fatta. E così ha potuto svolgersi lo spettacolo pirotecnico con tanto tricolore, fuochi-novità e ottimo, lunghissimo finale.

fonte e dettagli: www.gazzettadisondrio.it





Valmalenco: Alberto Schiavon sale ancora sul gradino più alto del podio

venerdì, marzo 25th, 2011

Alberto Schiavon, il più noto snowboarder italiano nel mondo e membro del PokerStars.it Friends, fa suonare l’Inno di Mameli nella gara di Coppa del Mondo di Valmalenco conquistando il primo posto e il primo successo individuale stagionale. Alberto ha subito impresso il suo ritmo concludendo primo anche nelle qualificazioni del giorno prima. La finalissima ha fatto vedere uno Schiavon impressionante, dove ha controllato e gestito gli avversari per superarli tutti negli ultimi metri ed essere primo al fotofinish. Per Alberto è la seconda vittoria stagionale che si aggiunge all’oro, conquistato a dicembre, in Coppa del mondo di Team Event Snowboard Cross a Telluride, negli Stati Uniti, insieme al suo compagno di team Luca Matteotti.

fonte: www.cardplayeritalia.com





Sondrio: Consegnati i premi Panathlon Sondrio 2011

mercoledì, marzo 23rd, 2011

SONDRIO – Ad indicare le candidature sono i giornalisti sportivi che lavorano nei media diffusi in provincia di Sondrio. A decidere, poi, è il consiglio del Panathlon Sondrio che, da diversi anni, premia i migliori interpreti dello sport in Valtellina e Valchiavenna. Sportivi, atleti, studenti, dirigenti, benemeriti e altro ancora…

In questa edizione il riconoscimento nella categoria studenti-atleti è andato ad un quintetto di ragazze che studia nelle scuole dell’Alta Valtellina e che pratica sci da fondo con le società dell’Alta Valle. Si tratta delle Team del Leibniz di Bormio formato da Alice Canclini, Lisa De Lorenzi, Marta Grosini, Ilary Rastelli e Vania Zini.

fonte: altarezianews.it





Valtellina: 42ª festa Valtellinese nella capitale

martedì, marzo 22nd, 2011

Numerosi, come ogni anno, i convalligiani della capitale presenti alla tradizionale Festa Grande. Domenica 13 febbraio, alle ore 13, oltre 350 convenuti, molti con famiglia al completo, si sono ritrovati presso il ristorante “Rinaldo all’Acquedotto” sulla via Appia Nuova. In uno scenario prestigioso alle porte di Roma, la provincia di Sondrio era degnamente rappresentata, soprattutto la costiera dei Cech.

C’erano valtellinesi di Civo, Cevo, Roncaglia, Cercino, Traona, Dazio, Ardenno ed anche di Delebio, Morbegno, Valmasino, Sondrio, Lanzada, come pure di Tresivio, Ponte, Chiuro, Tirano, Grosio, Lovero, Livigno ed altri paesi, nonché valchia-vennaschi di Samolaco e Novate Mezzola.

fonte: vaol.it





Tirano: Lo straordinario viaggio del “trenino rosso”

lunedì, marzo 21st, 2011

Fino al 30 aprile, a Sondrio e a Tirano, due mostre fotografiche dedicate ai paesaggi montani attraversati dalla ferrovia del Bernina. Oltre cento anni di vita, tra la Valtellina e St. Moritz.

Patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2008, la ferrovia del Bernina è tra le strade ferrate più spettacolari d’Europa. Partendo da Tirano in Valtellina, inerpicandosi sulle pendici del Bernina, il “trenino rosso” supera il confine con la Svizzera lasciando la sua ideale scia di vapore lungo valli e monti del Cantone dei Grigioni, fino ad arrivare a St. Moritz. Questo affascinante capolavoro di ingegneria ha poco più di un secolo, essendo stato realizzato tra il 1907 e il 1910, ma certamente non lo dimostra.

fonte: terranews.it