Archivi categoria: Attualità

Valmalenco: 18°Festa dell’Alpeggio

Chiareggio, Valmalenco

La “Festa dell’Alpeggio” celebra riti, tradizioni e ambienti tipici della realtà alpina della Valmalenco, in Valtellina.
Quest’anno l’appuntamento è in calendario sabato 16 e domenica 17 settembre
Ogni settembre a Chiareggio in Valmalenco, quando la leggera fragranza dei fiori alpestri lascia spazio ai profumi più intensi e speziati dell’autunno, i malgari e pastori danno inizio al rientro dall’alpeggio del bestiame.
La via principale di Chiareggio e di tutta la Valmalenco si anima di gente in attesa delle “regine” dell’alpe che corrono spinte dalle grida dei pastori verso i recinti, ultima tappa della loro lunga marcia iniziata in vetta ad ore antelucane. La transumanza diventa un’occasione di festa sia per gli abitanti del luogo che per i turisti ospiti in valle, invitati a partecipare a una serie di iniziative che fanno parte di questa manifestazione giunta al suo diciottesimo anno. Fonte: sondrioevalmalenco.it

Lanzada: La Pica del Crap 23 e 24 Agosto 2017

Il mio Nepal, Manaslu 1992-2016: serata con l’alpinista Mario Corradini, il 23 agosto ore 21, sala Maria Ausiliatrice. Info: 349 4933169.

Speleocanyoning al Cormor: discesa dal torrente Cormor con merenda finale sulla terrazza dell’Hotel Biancospino. Ritrovo: il 24 agosto ore 9.30. Info: 346 6041172.

La Pica del Crap: ore 14 visita guidata alla Miniera della Bagnada, ore 17.30 visita guidata al Museo Mineralogico, il 24 agosto alle ore 21 cerimonia di premiazione e incontro con Mario Conti e i rappresentanti del Soccorso Alpino-Delegazione Abruzzo. Vedi articolo Fonte: Comune di Lanzada

26a63e69-3dca-4076-a281-fe46f6407870

Lanzada: Il “Pica de Crap” a Mario Conti

917688_LEC-pict_3262669-800x450

Sarà consegnato all’alpinista lecchese Mario Conti il premio “Pica de Crap” 2017. Fu uno dei quattro Ragni di Lecco a raggiungere la cima del Cerro Torre.

Il “Pica de Crap” ricorda un’impresa appassionante
E’ tutta all’insegna del ricordo di un’impresa appassionante il premio “Pica de Crap” che il Cai Valmalenco assegna quest’anno. La scelta è infatti caduta su Mario Conti. L’alpinista lecchese faceva parte della spedizione dei Ragni di Lecco che nel gennaio del 1974 raggiunse per la prima volta la vetta del Cerro Torre. Il riconoscimento sarà assegnato nell’ambito della cerimonia in programma nella sala Maria Ausiliatrice di Lanzada il 24 agosto alle 21. Fonte: giornaledisondrio.it

Lanzada: in mostra i gioielli delle Alpi 19 e 20 agosto 2017

11004063_20150822_160246-800x450

Nel fine settimana si svolgerà a Lanzada la nona mostra scambio di minerali nella palestra della scuola elementare. Un’occasione unica per poter ammirare cercatori e collezionisti locali e non che esporranno vere e proprie meraviglie provenienti da tutto il mondo. Sotto i riflettori ci saranno in particolare quelli trovati sulle nostre montagne. Oltre 50 tavoli con più di venti espositori per poter ammirare le meraviglie della Valmalenco. Prime fra tutte i bellissimi demantoidi della Val Lanterna. Fonte: giornaledisondrio.it

Valtellina: Mattarella in ricordo dell’alluvione

CroppedImage720439-resizedimage600398-200996370231464344738764083729649829071n

In attesa di accogliere, con il dovuto rispetto, il Signor Presidente della Repubblica, in occasione del Trentennale dell’alluvione della Valtellina 1987, che si terrà nella mattinata di martedì 18 Luglio a Val Pola, località Aquilone, si è tenuta la terza Riunione del Comitato di coordinamento per l’analisi e la definizione di alcuni aspetti organizzativi naturalmente, la presenza del Signor Presidente della Repubblica va presa con il beneficio d’inventario.

Fonte: valtellinanews.it

Valtellina: “La Valtellina torni svizzera”

tre leghe-2

La richiesta non parte dai valtellinesi, ma da due giovani grigionesi: al governo svizzero un’interpellanza che chiede l’annessione della provincia di Sondrio

“La Valtellina torni svizzera”
„A 220 anni dalla perdita della Valtellina da parte dei Grigioni si torna a parlare – e questa volta non nei discorsi da bar ma lo si fa a Berna, all’interno del Consiglio federale – di un’annessione della Valtellina e della Valchiavenna alla Svizzera.“

Fonte: sondriotoday.it

Valmalenco. l’albero più vecchio d’Italia

Larice-millenario-della-Valmalenco-e1493880270515

In Valmalenco alcuni anni fa è stato scoperto un tesoro della natura: un gruppo di larici e cembri in Val Ventina con oltre 500 anni di vita alle spalle, capitanati da un larice millenario. Quest’ultimo, ancora vivo e in buona salute, rappresenta a tutt’oggi l’albero più vecchio in Italia, con età certa, e tra i più vecchi in Europa. Un albero speciale quindi, sopravvissuto per oltre un millennio alle severe condizioni dell’alta quota, con tanto da raccontare. Da qualche anno infatti alcuni ricercatori universitari stanno studiando l’area interessata per conoscere, ridefinire e trascriverne la storia, risalendo innanzi tutto all’età esatta del larice, che secondo gli studiosi è in vita dal 1007, ma anche realizzando un opuscolo informativo in distribuzione presso gli uffici del Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco o visibile sul sito. Ma la vera bellezza sta nella visita dal vivo. Per raggiungere il larice millenario sono sufficienti 30 minuti dai rifugi Gerli e Ventina. Una facile escursione lungo un percorso panoramico: un luogo, selvaggio e solitario, che invita a riflettere sulla natura delle cose, sulla vita e il tempo che corre.

Fonte: ilmetropolitano.it

Valmalenco : Don Renato Lanzetti è stato nominato dal vescovo Oscar nuovo vicario generale della Diocesi.

Nomine_Vescovo_Oscar-384x253

Al termine della S. Messa crismale che si è svolta in Cattedrale a Como, il vescovo Oscar Cantoni ha preso la parola per annunciare agli oltre trecento sacerdoti presenti e ai fedeli le nuove nomine.
La decisione arriva, ha precisato il Vescovo, al termine di un periodo ricco ed interessante di ascolto dei vari vicariati che è avvenuto da Natale ad oggi.
Dal 1° settembre 2017 il nuovo vicario generale della diocesi sarà don Renato Lanzetti, attuale parroco di Grosio.

Fonte: settimanalediocesidicomo.it

Sondrio: Collegamento ciclabile parco Adda Mallero – Sentiero Valtellina

CroppedImage720439-sentieri

E’ un’operazione che nasce dalla sinergia tra il Comune di Sondrio e il Comune di Castione Andevenno quella che ha portato all’approvazione del progetto di collegamento ciclo-pedonale tra il Parco Adda-Mallero e il Sentiero Valtellina.

“Abbiamo approvato il percorso che metterà in collegamento il Parco Adda-Mallero con il Sentiero Valtellina. Una nuova pista ciclabile che costeggerà il fiume Adda sulla sponda destra fino al ponte di Caiolo” spiega Michele Iannotti, Vice Sindaco e Assessore ai Lavori pubblici del Comune di Sondrio.
Il nuovo percorso appena approvato sarà presentato sul Bando di Regione Lombardia che promuove i percorsi ciclo-pedonali e sarà lungo 2 chilometri e 100 metri e largo circa 4 metri, di cui 2 e mezzo asfaltati.

Fonte: valtellinanews.it

Valmalenco: “Storiche attività”: 9 eccellenze in Valmalenco

pistasassonero

“Storiche attività”: 9 eccellenze in Valmalenco
Il riconoscimento di Regione Lombardia a chi ha saputo adeguarsi ai tempi, salvaguardando la tradizione

50 anni di attività, anche se non continuativa, conservazione della medesima merceologia ed insegna e, possibilmente, conservazione della stessa gestione, nonché sede fisica. I requisiti richiesti da Regione Lombardia per il riconoscimento di “Storica Attività”. Un premio a chi ha saputo adeguarsi ai tempi, salvaguardando la tradizione. Un merito a chi ha creato con il proprio servizio un valore duraturo per la comunità in cui ha operato e continua ad operare.

Fonte e lista attività: sondriotoday.it