Archivi tag: Valmalenco

Valmalenco: Sci Club Lecco: A Chiesa Valmalenco un argento e due bronzi 3

Due giorni di Slalom sulle nevi di Chiesa Valmalenco per gli atleti delle categorie Giovani e Senior. Due giorni che hanno regalato tre podi per lo Sci Club Lecco nella classifica Aspiranti grazie alla prestazioni di Davide Baruffaldi (2°) e Giulia Ghislandi due volte 3^.
Riavvolgendo il nastro, nella prima gara in calendario domenica 14, tra i maschi sfiora il podio nella classifica assoluta Pietro Migliazza che ottiene il 4° posto (1’20”11) al termine di un’ottima gara. Buona prova anche per Davide Baruffaldi che ha chiuso al 14° posto; più dietro Mauro Sironi 21° e Giorgio Venini 21°. Vittoria per Francesco Sorio che ha chiuso con il tempo di 1’19”19.

croppedimage701426-baruffaldi

Fonte: resegoneonline.it

Valmalenco: La “Piega Malenca” anche quest’anno nella cornice alpina della Valmalenco

croppedimage701426-piegamalenca3photoalessandroschenatti

L’inaugurazione venerdì 26 Febbraio a Chiesa in Valmalenco mentre sabato e domenica il cuore della manifestazione si sposterà nel comprensorio dell’Alpe Palù

“Libera la mente e libera il tallone… “questo è il motto dei telemarkers che anche quest’anno tornano in Valmalenco con la Piega Malenca, evento previsto per la fine di febbraio. Contatto con la natura e sano divertimento sono gli ingredienti principe dell’inverno in montagna, se a questi si aggiunge un pizzico di tradizioni, ritorno alle origini e costumi tipici… ecco che si ha la ricetta base caratterizzante la kermesse malenca.

Fonte: valtellinanews.it

Valmalenco: “Il sapere delle pietre sull’antica via del Muretto”, alla scoperta della Valmalenco

Tra Valtellina e Grigioni è il progetto che il Comune di Chiesa in collaborazione con l’Ecomuseo della Valmalenco ha condotto felicemente a realizzazione nell’ambito del bando regionale “Culture, identità e autonomie”, finalizzato alla documentazione dei patrimoni culturali immateriali in area lombarda, con particolare attenzione al territorio transfrontaliero Italia – Svizzera:
-La realizzazione di clip audiovisive tratte dal film “Estratti dalla pietra.
-Brevi pubblicazioni storico-didattiche concernenti le contrade del Comune di Chiesa in Valmalenco
-La mostra fotografica “Forme e presenze.

Con l’iniziativa si è inteso dar voce e documentare una parte del vasto patrimonio immateriale concernente la cultura e la tradizione di escavazione e lavorazione della pietra in Valmalenco. Questa secolare tradizione vanta poi un’altrettanto antica attività commerciale di esportazione del materiale lapideo e dei suoi prodotti nella vicina Svizzera, tramite la presenza di una direttrice viaria (la strada “cavallera” del Muretto) che, sin d’epoca romana, collegava facilmente la Valmalenco con le valli elvetiche contermini.

SetHeight426-Schermata-2015-07-22-alle-08.21.13

Fonte e dettagli: valtellinanews.it

Valmalenco: Dicembre luminoso sulle vette della Valmalenco

redim

In alto, lontani dall’aria malata dal cocktail di inquinanti della pianura e dalle tristi strisce di neve programmata, ci sono tante montagne da scalare. L’aria frizzante agevola l’avvicinamento alla Cima Occidentale di Musella (3094m), con poca neve e temperature miti per la stagione la salita è assai divertente. Oltrepassato il confine geologico della Bocchetta delle Forbici, che segna il termine di affioramento della serpentinite, si risale la cresta irregolare fatta di blocchi di gneiss, con residui lembi di neve nei tratti ombrosi segnati dalle impronte della pernice bianca.

Fonte: geosnews.com

Valmalenco: Agnelli, Valmalenco nel cuore e sul casco

La sciatrice azzurra di Caspoggio sponsorizzata proprio dalla valle in cui vive da sempre. «Per me questo è un motivo di orgoglio: sono entusiasta di questo legame e cercherò di dare il massimo».

agnelli-valmalenco-nel-cuore-e-sul-casco_a3d667f4-7dc9-11e5-a32e-b4cd1a36dd00_998_397_big_story_detail

«Nicole ha voglia di emergere, di vincere, ed ha i numeri per farlo, proprio come il nostro territorio. Ecco perchè vogliamo sponsorizzarla come sistema “Valmalenco”».

Parola di Marco Negrini, sindaco di Lanzada, assessore al turismo dell’Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco, e assessore al turismo e alla cultura in Provincia, intervenuto, ieri pomeriggio, alla presentazione ai media della sponsorizzazione di Nicole Agnelli, 23 anni, di Caspoggio, quale atleta della 1a squadra di sci alpino pronta a competere nelle gare di Coppa del Mondo.

Fonte: laprovinciadisondrio.it

Valmalenco: “Gir de Gesa” dedicata a Marco Gianatti

La gara del “Gir de Gesa” che si è svolta il 4 agosto, è stata dedicata a Marco Gianatti, lo sfortunato tecnico di volo di Elitellina, che ha trovato la morte nel tragico incidente, sulla Cima di Zocca in Val Masino, con lui il pilota Agostino Folini, 51 anni di Chiuro e Stefano Olcelli, 28 anni, di Buglio in Monte
Matteo Pircher, uno degli organizzatori ha detto: «Una scelta venuta dal cuore, la sua famiglia ha detto sì»

Marco era uno sportivo e come tale era presidente dell’associazione “Pt Skyrunning” che, giusto domenica scorsa, doveva promuovere la gara di corsa “Santo Stefano Run” a Tresivio, poi annullata.

Nella foto Marco Gianatti al Valtellina Vertical Tube di aprile

un-dolore-senza-fine-gara-dedicata-a-marco_d57aae8c-3ac1-11e5-adc2-7ee5b021a65f_998_397_big_story_detail

Valmalenco: E’ precipitato un elicottero, tre vittime.

Purtroppo oggi siamo venuti a conoscenza del terribile incidente che è successo nella nostra amata Valle, l’incidente occorso all’elicottero dell’Elitellina di Sondrio, con tre persone a bordo che sono state ritrovate senza vita. L’elicottero ha avuto un impatto violento contro la roccia sulla cima di Zocca, a circa 3.500 metri, nel territorio comunale di Val Masino (Sondrio). La perdita di una persona cara crea un dolore incommensurabile, in questo momento porgo le mie più sentite condoglianze ai famigliari delle famiglie di Agostino Folini, Marco Gianatti e Stefano Olcelli, vi auguro, con l’aiuto di Dio, di trovare la forza per superare questo triste momento.
R.I.P <3

La notizia: repubblica.it

Valmalenco: Foto di alieni in Valle.

Bellissima vista della cima del Pizzo Scalino, con foto eccezionali. Sono una serie di tre fotografie scattate nell’arco di un minuto. La terza foto non presenta più alcuna presenza ufo. Considerando il fatto che se le prime due presentano un oggetto fermo o quasi e al terzo non vi è più nulla, significa che o si è smaterializzato, oppure è andato via di scatto senza essere visibile. Teniamo presente che tutte e tre le foto, sono perfettamente centrate, il che indica che il testimone ha fotografato quanto stava vedendo e non, che stava facendo foto a caso. Di cosa si tratta?

1-5248-B

Entrambe le foto, ma in particolare la due, fanno vedere che si tratta certamente di un ufo. Uno di quelli con le sfere bianche attaccate e poste attorno. Quelle che generano frequenti avvistamenti e che ultimamente stanno imperversando. Quindi presumibilmente un ufo di tipo parafisico, tipologia frequente in Valmalenco.

2-5249-B

Fonte: Presenze Aliene