Archivi categoria: Sport

Lanzada: Promuovere lo Sport, Valorizzare il Territorio


La Sportiva Lanzada, guidata da Serafino Bardea, vede nello sport un modo per promuovere il turismo familiare e valorizzare il territorio della Valmalenco. Recentemente, hanno ospitato i Campionati italiani di corsa in montagna, attirando 800 atleti e molti spettatori che hanno apprezzato non solo le gare, ma anche l’ospitalità e l’ambientazione del paese. Le vie di Lanzada erano decorate con bandiere tricolori e le vetrine dei negozi competevano per il miglior allestimento a tema sportivo, con premi per il panificio Nani, il supermercato Crai e altri esercizi. Bardea ringrazia i volontari, i residenti e i commercianti per il supporto, sottolineando l’importanza di eventi sportivi che vanno oltre la competizione, offrendo un’opportunità di promozione per la comunità locale. Gli atleti provenienti da diverse parti d’Italia hanno riempito gli alberghi e sostenuto l’economia locale. Il prossimo evento in programma è la skyrace Valmalenco-Valposchiavo il 18 agosto, che seguirà gli antichi sentieri tra le due valli.

Valmalenco: Da zero a 35 chilometri: la corsa di Valentina Carnevali per amore e speranza

Valentina Carnevali, cinquantasettenne della Brianza, ha deciso di intraprendere una sfida nuova nella sua vita: correre la Ultra Valmalenco, un trail di 35 chilometri con 2500 metri di dislivello positivo, programmato per il 26 luglio tra le montagne della Valmalenco, in provincia di Sondrio. Questa decisione è stata motivata dal suo legame affettivo con Francesca, una giovane affetta dalla rara sindrome di Sanfilippo, una malattia degenerativa terminale. Valentina ha scelto di correre per Francesca, fungendo da madrina e raccogliendo fondi per la ricerca sulla malattia attraverso una raccolta fondi su GoFundMe.

La corsa rappresenta una sfida significativa per Valentina, che fino a poco tempo fa non aveva mai praticato questo sport e che ha dovuto superare le proprie paure, inclusa la paura delle altezze. Nonostante le difficoltà, Valentina si è impegnata nei suoi allenamenti con determinazione e ha raggiunto traguardi che non avrebbe mai pensato possibile. La corsa non è solo diventata parte della sua routine quotidiana, ma ha anche contribuito al suo benessere mentale e fisico.

A luglio, Valentina non affronterà la gara da sola. Sarà accompagnata dal marito, dal figlio e da altri amici e conoscenti che hanno deciso di sostenere la sua causa donando denaro al progetto benefico. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi per arrivare a 20mila euro, un obiettivo ambizioso che riflette la determinazione e la speranza di Valentina nel fare la differenza nella vita di Francesca e di altri affetti da malattie rare.
















	

Lanzada si prepara ad accogliere i Campionati Italiani di corsa in montagna

Lanzada è in fermento per i Campionati italiani individuali e di società di corsa in montagna, in programma il 4 e 5 maggio. Decine di volontari sono al lavoro per preparare il percorso, mentre gli operatori commerciali si stanno preparando per il concorso che premierà le vetrine più belle. Organizzato dalla Sportiva Lanzada con il supporto dell’Amministrazione comunale, l’evento attirerà atleti provenienti da tutta Italia, sulle celebri montagne della Valmalenco. La competizione non è solo un’opportunità sportiva, ma anche un modo per promuovere il territorio locale. Il centro dell’evento sarà a Pradasc, con gare nelle categorie giovanili, allievi, juniores, promesse e seniores. La gara del 5 maggio, con partenza e arrivo a Pradasc, presenta un percorso impegnativo attraverso pittoreschi paesaggi montani. Atleti di alto livello, come Matteo Bardea e Francesco Bongio, sono attesi per l’evento, promettendo spettacolo e competizione avvincente.

Successo della “Gara del Pizzo Scalino” nonostante il trasloco a Chiesa Valmalenco

La trentottesima edizione della “Gara del Pizzo Scalino” si è svolta, dopo lo spostamento da Lanzada, a Chiesa Valmalenco. Nonostante questo cambiamento, sia gli organizzatori della Sportiva Lanzada che gli atleti hanno partecipato con entusiasmo a questa gara emozionante. La competizione, che ha avuto luogo sulle nevi del Valmalenco Bernina Ski Resort, ha visto tre diverse sedi di partenza per le varie categorie di partecipanti. I vincitori sono stati premiati all’Alpe Palù, a 2000 metri di altezza.

Il percorso della gara consisteva in 3,2 chilometri per uomini e donne, con un dislivello di 600 metri. Il vincitore assoluto è stato Andrea Prandi dei Carabinieri, seguito da Gabriele Bardea della Sportiva Lanzada e Riccardo Boscacci della Polisportiva Albosaggia. Al femminile, la vincitrice è stata Erika Sanelli dell’AS Premana.

La competizione ha visto anche vincitori nelle categorie giovanili, con Giulio Zanelli della Valsabbia Giudicare che ha vinto tra gli juniores, Lorenzo Milesi della Polisportiva Albosaggia tra i cadetti under 18, e Gioele Migliorati della Presolana Pora tra gli under 16.

Negli under 12, Davide Milesi dello Sci Club Clusone ha vinto in 8.48.3, seguito da Samuele Ramponi della Polisportiva Albosaggia e da Valeria Bellero, sua compagna di squadra, in 10.38.6, superando Maria Gianola dell’AS Premana. Inoltre, Erika Sanelli si è aggiudicata il XII Trofeo Salvetti Lucio, mentre Andrea Prandi ha vinto il XVI Memorial Nana Marco e Giulio Zanelli è stato premiato come miglior atleta under 20 per il XX Memorial Picceni Massimo.

I premi sono stati consegnati ai vincitori alla fine della competizione, con trofei speciali realizzati in serpentino. Nonostante le difficoltà logistiche dovute al trasloco, la Sportiva Lanzada ha superato brillantemente la sfida e si prepara ora ad ospitare i campionati italiani giovanili di corsa in montagna.

La Valmalenco diventa il paradiso del Freestyle: gare spettacolari sulla neve dal 14 marzo al 6 aprile

La Valmalenco diventerà il centro del Freestyle dal 14 marzo al 6 aprile, ospitando una serie di spettacolari discipline sulla neve, come le ‘Moguls’, con le caratteristiche gobbe sulle piste, e gli ‘Aerials’, i salti dal trampolino innevato. La pista del Dosso, situata a duemila metri sopra Chiesa Valmalenco, sarà la sede delle sfide internazionali della FIS, offrendo agli appassionati uno spettacolo mozzafiato gratuitamente. Saranno presenti oltre 40 team nazionali e più di 200 partecipanti.

Il programma delle gare è stato presentato in Regione Lombardia, con la presenza del sottosegretario Lara Magoni e del presidente della FISI Flavio Roda, insieme ad alcuni atleti di spicco. Le competizioni includono la FIS Final Dual Moguls World Cup, la Coppa Europa di Aerials e i Junior World Championship, che offrono alla Valmalenco e alla Provincia di Sondrio una vetrina nel panorama sportivo mondiale.

Magoni ha espresso grande entusiasmo per l’evento e ha sottolineato l’importanza di un pubblico appassionato che sostenga gli atleti. Roda ha evidenziato l’importanza di queste competizioni per far crescere il mondo giovane del freestyle all’interno della federazione e ha espresso la speranza che la Valmalenco possa essere un punto di supporto per gli atleti in vista delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026.

Corsa tra le vette: Valmalenco Ultra Distance Trail 2024

La Valmalenco Ultra Distance Trail è un evento imperdibile per gli amanti del trail running che desiderano vivere un’esperienza unica tra panorami mozzafiato. La gara si svolge il 26 e 27 luglio e offre un percorso spettacolare sulle montagne di confine tra Italia e Svizzera. La distanza principale è di 90 km, con 15 rifugi lungo il percorso e 4 scollinamenti oltre i 2600 metri di quota. Limitata a 300 partecipanti per garantire esclusività e sicurezza, la gara è diventata un must per i trailer italiani. È disponibile anche una versione più corta di 35 km. È possibile partecipare alla gara principale in staffetta a tre elementi o optare per la Mini-VUT, una camminata non competitiva per bambini e ragazzi. L’evento non è solo una competizione sportiva ma anche un’occasione per gustare sapori locali, godere della natura e contribuire a scopi benefici. Le iscrizioni sono già aperte sul sito ufficiale www.ultravalmalenco.com.

Coppa Lombardia: Cresce l’Impegno nel Supportare la Corsa in Montagna

Il Comitato Regionale FIDAL Lombardia ha ampliato il suo impegno nel supportare le discipline podistiche, estendendo la Coppa Lombardia anche alla corsa in montagna, con un focus sul settore giovanile. Questo nuovo circuito, simile a quello del cross country, mira a rinvigorire la pratica sportiva su terreni montani, che sta attraversando un periodo di difficoltà.

La Coppa Lombardia di corsa in montagna prevede sei prove, con premi in denaro per le migliori società, per sostenere le loro trasferte e favorire la crescita dei giovani atleti. Il circuito inizia a marzo con la gara presso la baita degli alpini delle Foppette a San Pellegrino, per poi continuare in varie località bergamasche, lecchesi e sondriesi durante la primavera e l’autunno.

Tra le tappe più significative, il Campionato Regionale individuale Cadetti/e e Allievi/e in Val Brembilla e il Trofeo Vanoni a Morbegno, entrambi in provincia di Bergamo, offrono opportunità stimolanti per gli atleti. Con un mix di nuove prove e tradizionali competizioni, la Coppa Lombardia di corsa in montagna si propone di ravvivare un’attività che, nonostante buone manifestazioni, stava risentendo di una diminuzione dei partecipanti, forse a causa di un calendario troppo fitto.

Tra un mese si terrà l’attesissima River Run Valtellina

Tra esattamente un mese si terrà la “River Run Valtellina”, un nuovo evento podistico autunnale organizzato dal Tean Resina Valtellina ASD, previsto per domenica 24 settembre.

Attualmente, sono già oltre cento gli iscritti a questa manifestazione, che propone un percorso completamente pianeggiante lungo le rive dell’Adda, offrendo ai partecipanti l’opportunità di vivere un’esperienza unica in mezzo a un’oasi di tranquillità e verde.

Sono disponibili tre opzioni di percorso: la partenza e l’arrivo avverranno presso il Parco Bartesaghi, con tracciati di 9, 22 e 30 km. La distanza di 9 km è pensata per essere una gara veloce ma aperta a tutti i livelli di corridori, adatta sia a coloro che vogliono mettersi alla prova che a chi desidera una corsa rilassante con amici. La gara da 22 km sta diventando un classico nella regione valtellinese e gli organizzatori stanno lavorando per farne una mezza maratona a partire dal 2024, da inserire nel calendario nazionale Fidal. La gara da 30 km è dedicata ai corridori più esperti e a coloro che non si spaventano di affrontare questa distanza, magari in preparazione per una maratona autunnale.

Tutte le gare sono ufficialmente incluse nel calendario regionale delle manifestazioni Fidal e sono aperte ai tesserati regolarmente iscritti e in regola con le visite mediche sportive. Solo la gara di 9 km prevede una versione “non competitiva”, aperta a tutti gli appassionati di sport. Lungo tutto il percorso sono previsti punti di ristoro per i partecipanti e numerosi volontari per fornire assistenza lungo il tragitto.

Per ulteriori dettagli sulla River Run Valtellina e per le iscrizioni, è possibile contattare l’organizzazione attraverso il sito web ufficiale (www.riverrunvaltellina.it) o tramite i canali social su Facebook e Instagram (Valtellina River Run).

L’evento avrà anche una componente benefica, poiché la “River Run Valtellina” supporta il “Comitato Maria Letizia Verga ODV”, che si impegna a migliorare la qualità della vita dei bambini e ragazzi affetti da malattie ematoncologiche e malattie metaboliche e genetiche ad alta complessità terapeutica. Gli organizzatori e gli sponsor dell’evento hanno deciso di devolvere al comitato tutti gli utili derivanti dall’iniziativa.

Nella giornata della gara, presso il Parco Adda Mallero Bartesaghi, si terrà anche la “Family Run – Comitato Maria Letizia Verga”, una corsa colorata e non competitiva di 2 km per bambini e famiglie, all’interno del parco. Inoltre, il 24 settembre, la Pro Loco di Sondrio allestirà delle tensostrutture con stand gastronomici. Fonte: sondriotoday.it

International Skyrace Valmalenco Valposchiavo

L’evento si è svolto nel fine settimana, come un’edizione eccezionale, pianificata con l’obiettivo di ravvivare i successi dell’appena passato e di ravvivare i legami di amicizia tra due valli strettamente legate da storia e tradizioni condivise.

Nella giornata di domenica, presso Lanzada più di 350 atleti hanno preso posizione sulla linea di partenza, pronti a competere in una sfida intensa lungo i 30 chilometri di un percorso impegnativo e selettivo. Questa traccia impegnativa culmina con la salita fino al Passo di Campagneda, seguita da una discesa verso il traguardo di Poschiavo. Prevista una durata di circa due ore e mezza e un dislivello complessivo di 1800 metri. Nell’anticipo della gara, i responsabili dell’evento della Sportiva Lanzada e della Sportiva Palü hanno già ricevuto due significative approvazioni: l’apprezzamento delle due comunità coinvolte. Un nutrito gruppo di rinomati partecipanti si è contesa la vittoria e i due trofei dedicati alla memoria di Renato Parolini, figura di spicco della Sportiva Lanzada e Marino Zanetti, corridore svizzero. Fonte: www.sportdimontagna.com

Chiesa in Valmalenco: Horishima e Laffont vincono nello sci freestyle mentre Kingsbury si avvicina al titolo

Mikael Kingsbury si è classificato al secondo posto nella quinta tappa di dual moguls della Coppa del Mondo 2022-2023 a Chiesa in Valmalenco, portando il suo punteggio totale a 362 nella classifica generale e avvicinandosi alla conquista del titolo. Ikuma Horishima ha vinto la gara, mentre Julien Viel ha vinto il Small Final. Nel campo femminile, Anri Kawamura ha subito una battuta d’arresto e ha dovuto accontentarsi della vittoria nel Small Final, mentre Perrine Laffont ha vinto la gara battendo Elizabeth Lemley. L’ultimo appuntamento si terrà ad Almaty, in Kazakistan, il 18 marzo. Fonte e dettagli: https://www.oasport.it