Archivi tag: Valmalenco

Valmalenco: Gara di Pizzo Scalino 2010

Archiviata con successo la 25^ edizione della Gara del Pizzo Scalino. Nonostante le condizioni meteo avverse 150 atleti si sono dati battaglia su un tracciato modificato in corsa dal comitato organizzatore della Sportiva Lanzada e del CAI Valmalenco. La nebbia in quota non ha permesso di effettuare il percorso preparato in settimana e ha consentito di correre solo su un circuito ridotto, da ripetersi due volte.
Erano così cinque le salite e 1700 i metri di dislivello riservati alle categorie Senior/Master. Tre salite e 900 metri di dislivello invece per le categorie giovanili (Cadetti e Junior). La gara era valida come 6^ tappa di Coppa Italia Senior e come prova finale di Coppa Italia per le categorie giovanili.
Scorrendo i risultati di giornata, come da pronostici, prima posizione Senior Maschile subito ipotecata dagli azzurri Damiano Lenzi (SC Corrado GEX) e Lorenzo Holznecht (SC Alta Valtellina). La lotta per il podio ha visto invece terminare secondi altri due atleti della nazionale italiana Daniele Pedrini / Lanfranchi Pietro e terzi Pedergnana Matteo / Pozzi Valerio. Quarta e quinta piazza rispettivamente a Moriondo / Bulanti (SC Valtartano) e Boscacci / Antonioli (Pol.Albosaggia / Centro Sportivo Esercito).
Se tra gli uomini i pronostici sono risultati corretti, nella categoria femminile la vittoria delle Campionesse del Mondo Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli non è mai stato nemmeno in dubbio. Dietro alle due ragazze dello SC Alta Valtellina che hanno vinto solo una settimana fa la Pierra Menta sono arrivate Rossi Raffaella / Cuminetti Silvia e Nancy Albricci / Lucia Moraschinelli.
In campo giovanile da segnalare la sportiva vittoria ad ex-equo per i due campioni di domani Michele Boscacci (Pol. Albosaggia) e Robert Antonioli (SC Alta Valtellina).
Terminata con successo questa 25^ edizione al comitato organizzatore non resta che ringraziare i tanti volontari che erano distribuiti lungo il percorso, tutti i corpi di soccorso e gli enti pubblici e privati che hanno sponsorizzato la manifestazione.
Vi invitiamo a visitare il sito internet www.scalino.it dove è possibile scaricare le classifiche e visualizzare foto e video della manifestazione.
Sportiva Lanzada

Valmalenco: mondiali di Snowboard del 2015

È ufficiale: la Lombardia sosterrà la candidatura della Valmalenco per i mondiali di Snowboard del 2015 anche perché coincideranno con l’Expo universale dello stesso anno. Lo ha confermato il 14 il governatore Roberto Formigoni che, durante il suo tour in Valle, ha fatto tappa sulle piste del Palù dove è stata calcolata un’affluenza di almeno 10mila persone (in base ai dati rilevati agli ingressi della funivia) tra partecipanti e pubblico dell’ultima gara di Coppa del Mondo della specialità.

fonte e dettagli: ilgiorno.ilsole24ore.com

Valmalenco: “M’illumino di meno”

Ristoratori, albergatori e titolari di pubblici esercizi della Valmalenco si sono impegnati nella giornata del risparmio energetico ‘M’illumino di meno’, che si e’ svolta venerdì 12 febbraio, su iniziativa della popolare trasmissione radiofonica ‘Caterpillar’, in onda sulle frequenze di Radio2. Dunque, cena e conversazione a lume di candela nei locali aderenti all’iniziativa, riconoscibili dalla locandina promozionale realizzata ad hoc ed esposta nelle vetrine.

fonte: Caterpillar Rai.it

Valmalenco: prosegue la metanizzazione

E’ stato appaltato il secondo lotto, che prevede la posa del tratto di tubazione dalla frazione di Mossini al comune di Torre di Santa Maria.

La realizzazione dell’opera – che si aggiunge a quella già esistente nel fondovalle, di cui beneficiano gli altri comuni dell’ente comprensoriale e il capoluogo – è espressione della volontà, da parte delle istituzioni, di offrire un contenimento dei costi alle famiglie e alle imprese, nonché di tutelare l’ambiente.

fonte e dettagli: vaol.it

Valmalenco di Aligi Sassu

dal sito della Banca di Sondrio

Aligi Sassu (Milano 1912 – Maiorca 2000)

Piccole chiazze di rosso marcio virano al nero e sembrano sottolineare nel paesaggio gli spuntoni rocciosi come dolorose ferite, mentre, la pennellata, su tutta la parte sinistra del quadro, appare inquieta e agitata. Il cielo, infine, grava sulla valle e pare affondare in essa come una cuspide acuminata, una lama che mi taglia il cuore / nella precipite corsa delle montagne, come scrive lo stesso Sassu in una sua poesia del 1970, intitolata Tornando dalla Valtellina.
Spesso nei numerosi paesaggi valtellinesi e valchiavennaschi di Sassu assistiamo a questo brusco cambiamento di umori cromatici, a volte solari e ridenti, altre volte cupi e introversi. Anche qui, come sempre, i colori esprimono in Sassu uno stato d’animo.

Dimensioni: cm. 60 x 100.

Provenienza: commissionato dalla banca all\’artista nel 1959.

Note: Firmato in basso a destra SASSU; firmato e datato sul retro sulla tela “Aligi Sassu/1959 (16 giugno)/Chiesa Val Malenco/SASSU”.

Bibliografia: 14 pittori in Valtellina e Valchiavenna, a cura di M. Gianasso, Sondrio 1961, n. XXIII; AA.VV., Tesori d’arte delle banche lombarde, Roma, 1995, p. 495.

Valmalenco: Mondiali 2015 di snowboard?

La Valmalenco in questo 2010 decide di cambiare marcia, e da località che per due anni si è proposta con ottimi risultati, dapprima con  le Gran Finals e dopo con le finali di Coppa del Mondo si propone oggi come unica candidata Italiana per i Mondiali 2015.

Sarà un mese di grande lavoro per rendere la stazione dapprima pronta per le gare di Coppa del Mondo delle tre specialità che si terranno dal 12 al 14 marzo 2010 e poi per trasformare l’intera valle in Capitale Mondiale dello Snowboarder per l’appuntamento con i responsabili della Federazione dove si porranno le basi per l’importante manifestazione del 2015.

fonte e dettagli : www.vaol.it

Valmalenco: tempo di “gabinat”!!

La Valmalenco si prepara a festeggiare la ricorrenza del Gabinat.
La parola dialettale “gabinat” deriva dal tedesco gabe-nacht (notte dei doni) e indica il giorno dell’epifania. Sin da tempi antichissimi e secondo una tradizione importata probabilmente dalla Baviera, vige l’usanza tra gli abitanti di molti centri della Valle di darsi il saluto pronunciando l’espressione “gabinat”. Il primo tra i due che riesce a pronunciare la parola, secondo l’usanza, avrebbe il diritto a ricevere un dono dall’altro.
Il “gabinat” parte dai vespri della vigilia e dura fino al tardo pomeriggio del 6 gennaio, il malcapitato che dovesse perdere avrà poi tempo fino al 17 gennaio, giorno di San Antonio in cui inizia il carnevale, per poterlo saldare.
Questa tradizione rimane viva ancor oggi tra i bambini i quali preparano e adottano ogni tipo di stratagemma per poter cogliere di sorpresa la persona da loro prescelta e poter pronunciare per primi il “gabinat”.