Archivi categoria: Gastronomia

Lanzada: “Lanzada di Sera”

Da oggi Sabato 25 Luglio 2015, il classico appuntamento estivo dell’omonima località della Valmalenco, ritorna puntuale anche quest’anno con quattro serate, previste tra sabato 25 luglio e sabato 22 agosto.

Anche quest’anno l’evento si arricchisce di qualche novità: ai consueti momenti di ritrovo in via San Giovanni si aggiungono la serata nella caratteristica frazione di Moizi (sabato 25 luglio, dalle ore 18, con mercatini, dimostrazione di lavori artigianali, esposizione di auto e moto d’epoca, degustazione prodotti tipici) e la conferma di una serata nella piacevole località di Campo Franscia.

Durante le serate, oltre ai tradizionali mercatini, vengono proposti laboratori creativi per bambini, serate eno-gastronomiche con prodotti tipici valtellinesi, la dimostrazione di lavori artigianali malenchi quali il magnan, appuntamenti musicali e con spettacolari artisti di strada.

Il programma di E20 prevede anche due serate al Centro Sportivo di Pradasc, domenica 26 luglio e sabato 29 agosto, dove dalle ore 18 sarà possibile provare l’emozione di una salita in mongolfiera; a seguire degustazione di salsicce, birra e sorprese per gli ospiti più piccoli.

L’organizzazione è curata da E20 Lanzada, in collaborazione con l’amministrazione comunale e i commercianti di Lanzada. Info 342.9534945 – e20lanzada@gmail.com

Fonte: valtellinamobile.it

2014-07-01 15.46.44
Foto di Cristina Agnelli.

Vetto: decimo anniversario della Sagra di Vetto!

Vetto è una frazione del comune di Lanzada in Provincia di Sondrio.
Quest’anno la Sagra di Vetto si arricchisce con due importanti eventi:
-Martedì 28 Luglio “l’aperitivo di Sagra”, visita alla “Miniera della Bagnada”
-Mercoledì 29 Luglio “l’antipasto di Sagra”, esibizione del “Coro Cai della Valmalenco” alle ore 21 nella chiesetta San Carlo di Vetto.

Per finire in bellezza, Sabato 1 Agosto 2015 dalle ore 19 “inizio della Sagra…”
A tutti auguro un buon divertimento !!!

Tutti i dettagli nella locandina:
11791988_1448440738815379_561585252906930352_o

Valtellina: Medaglie d’oro per gli alunni del Pfp Valtellina al concorso culinario ‘Matteo Restelli’

croppedimage701426-IMG3886

Piena soddisfazione per gli allievi e orgoglio per i docenti del Pfp Valtellina che, a distanza di un anno dalla precedente partecipazione al concorso varesino hanno raddoppiato e impreziosito il bottino raggiungendo l’ambito oro e un primo posto particolarmente significativo nella sezione dedicata ai menù realizzati con i prodotti del territorio. Bontà e professionalità: la Valtellina si conferma ai vertici.

Fonte: www.valtellinanews.it

Valtellina: dopo 50 anni il grano Saraceno tornerà protagonista dell’agricoltura valtellinese

Pierluigi Morelli, assessore all’Ambiente del Comune di Sondrio, commentando la riuscita della della manifestazione «La giornata della semina del grano saraceno” ha avuto una grande valenza culturale, ma anche ambientale. Oggi infatti è stato seminato un tipo di grano saraceno che si coltivava a Triangia oltre 50 anni fa: questo ha permesso di contrastare il degrado dei terreni incolti e di promuovere il ripristino della biodiversità. Obiettivo del progetto è infatti quello di far certificare il grano dalla Fondazione svizzera Pro Specie Rara, nata per promuovere e sostenere la diversità socio-culturale e genetica dei vegetali e degli animali. La valorizzazione culturale e ambientale e il sostegno della filiera corta promossi dal progetto sono davvero espliciti: voglio quindi ringraziare la Fondazione Fojanini per la sua partecipazione, i proprietari dei terreni e i presenti: Fabio Negri, presidente del Gruppo Sportivo di Triangia, Nadia Lotti, della Fattoria Didattica Luna Alpina, e Meri Tognela, maestra che segue il progetto per la scuola» conclude l’Assessore.

Fonte: valtellinanews.it

Valtellina: Quanti eventi al “Bresaola della Valtellina Festival”

Sono moltissimi gli eventi in programma per il prossimo “Bresaola della Valtellina Festival” che si terrà a Sondrio il prossimo week end, il 21 e 22 giugno. Dopo la presentazione ufficiale dell’evento avvenuta in settimana da parte del sindaco del capoluogo Alcide Molteni, dell’Assessore agli Eventi, turismo e attività produttive Cinzia Cattelini e Mario Della Porta, Presidente del Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina IGP, ecco alcuni degli appuntamenti più curiosi.

Fonte: valtellinanews.it

Valtellina: il pesto genovese ad alta quota

Rivoluzione in cucina, arriva in Valtellina il pesto genovese ad “alta quota”, un’iniziativa che coinvolge il frantoio Armato, le aziende agricole Ziliani di Andora e Sartori-Torre Pernice di Albenga.
Si tratta della prima competizione culinaria sugli sci, in programma mercoledì 1 febbraio, che vedrà i concorrenti impugnare il mortaio “caricato” di foglioline di basilico genovese dop, aglio, pecorino, pinoli, sale grosso e olio extravergine di oliva, lanciarsi verso il traguardo con un occhio alle porte e l’altro al pesto. Sulle piste del Palabione ad Aprica, i tanti turisti, soprattutto quelli dell’Est Europa, avranno modo di sperimentare la tecnica del mortaio e di assaporare i sapori di Liguria.

fonte: www.genovatoday.it

Valtellina: Idee per il week-end: sapori della Valtellina

Il turismo enogastronomico rappresenta una interessante opportunità per i produttori ma anche per chi sceglie questo tipo di vacanze per conoscere e scoprire sapori del nostro Paese.
Tante le proposte di operatori turistici e non solo, come per l’evento organizzato ogni anno Cantine Aperte, per chi vuole godersi del tempo libero assaporando prodotti tipici.
I sapori della Valtellina sono tra i protagonisti di un cofanetto da acquistare per se oppure da regalare.

Vini, grappe, tè ma anche vini e formaggi tipici. Per gli amanti dei dolci biscotti e pasticceria.
Tra le proposte anche un corso di cucina per la preparazione del Chisciol.

fonte: abagnomaria.blogosfere.it

La ricetta dei pizzoccheri

I pizzoccheri alla valtellinese sono un piatto tipico della tradizione della Valtellina. Molto apprezzato soprattutto nei mesi freddi, potete prepararli per portare un po’ d’aria di montagna sulle vostre tavole. Trovarli non è difficile, sono infatti venduti imbustati come pasta secca preparata tipicamente con la farina di grano saraceno.

Ingredienti:
* Pizzoccheri: 400 gr
* Aglio: 1 spicchio
* Cipolle: 1
* Formaggio bitto: 150 gr
* Burro: 40 gr
* Verza: 250 gr
* Patate: 250 gr
* Salvia: 8 foglie
* Parmigiano: 100 gr
* Olio: ½ bicchiere
* Sale: q.b.

Ricetta e preparazione

1. Lavate, sbucciate e tagliate a cubetti le patate, lavate e tagliate a listarelle la verza e tritate finemente la cipolla.
 Quindi, fate cuocere per una ventina di minuti le patate e la verza in una bella pentola d’acqua ben salata fino a che le verdure non saranno tenere.

2. Aggiungete i pizzoccheri e fate cuocere per 10 minuti. 
Intanto fate rosolare in una padella la cipolla, l’aglio e la salvia a fuoco basso, senza però farli diventare neri. 
A questo punto scolate la pasta e le verdure.

3. In una ciotola bella grande fate uno strato di pizzoccheri, bagnateli con un po’ di soffritto e metteteci sopra del formaggio bitto e del parmigiano grattugiato.
 Rimescolate il tutto per un minuto.

* Difficoltà:Media
* Tempo:100 min.
* Persone:4
* Calorie:200/persona