Archivi categoria: Sport

Valmalenco: Tanti eventi prima, durante e dopo Pasqua tra Sondrio e Valmalenco

Miniera della Bagnada Lanzada Valtellina-2

Tanti eventi prima, durante e dopo Pasqua tra Sondrio e Valmalenco
Arriva la settimana di Pasqua e tra Sondrio e Valmalenco non mancheranno appuntamenti per tutti i gusti prima, durante e dopo le festività pasquali, in grado di richiamare l’attenzione dei turisti e non solo, con un primo sguardo anche sull’estate. Fonte e dettagli: sondriotoday.it

Valtellina: “Vertical Tube” il km verticale più duro al mondo

Un sogno lungo 2700 scalini e 500 metri di dislivello: sabato 8 aprile alle 13.00 a Montagna Valtellina (SO)

tube2-620x349

Il Km verticale più duro al mondo mette sul piatto 2700 scalini, 500 metri di dislivello e una pendenza media del 60 % che farà di certo impallidire anche i più esperti. Sono già oltre 400 i concorrenti che si sono accaparrati il pettorale pronti a sfidare se stessi la propria fatica e soprattutto il cronometro.

Fonte e dettagli: running.gazzetta.it

Chiesa Valmalenco: Prix Italia Giovani e Aspiranti

p_9d71984f15

Francesco Gori si è imposto nello Slalom FIS-NJR valevole per il Grand Prix Italia Giovani e Aspiranti disputato sulle nevi di Chiesa Valmalenco.
Il diciannovenne dello Ski Racing Camp ha vinto la competizione nel tempo totale di 1’,41”,40/100, staccando i 92/100 il ligure dell’Equipe Limone Paolo Padello, che è giunto secondo anche nella classifica del Grand Prix Italia Giovani. Terzo assoluto e terzo nel Grand Prix il bresciano Francesco Sorio (Ski Team Val Palot), staccato di 1”,63/100 da Gori.
Il Carabiniere monregalese Alberto Blengini è giunto quinto assoluto, ma è fuori dalla classifica del Grand Prix perché fa parte delle squadre nazionali. Tra gli Aspiranti primo Damian Hofer (Amateursportverein Ridnaun), sesto al traguardo, davanti a Riccardo Allegrini (Società Sportiva Lazio, nono assoluto) e a Giovanni Zazzaro (Chamolé, decimo assoluto). Al quindicesimo posto assoluto e al quarto tra gli Aspiranti il ligure dell’Equipe Limone Francesco Colombi. Fuori gara tutti gli altri atleti del Comitato FISI Alpi Occidentali, in una gara che si è dimostrata molto selettiva e che è stata conclusa solo da 27 concorrenti su 92 partenti.

Fonte: campioni.cn

Valtellina: giornata super per i fondisti

CroppedImage720439-DeFabiani-2016-1.jpg

La pista Valtellina ha regalato al Comitato FISI Alpi Centrali il “titolo” di primo comitato regionale in Italia in occasione dei campionati italiani di sci nordico.

Nella speciale classifica per comitati, quello lombardo, al termine della due giorni tricolore in terra valtellinese raccoglie 3967 punti che permettono, grazie alla bravura di tecnici e di atleti, di salire sul gradino più alto del podio nella speciale classifica per comitato davanti al comitato della Valle d’Aosta (2726 punti) e al comitato Veneto che totalizza 2468 punti.

Fonte:valtellinanews.it

Lanzada: SCI ALPINISMO. MIRKO SANELLI A 44 SECONDI DAL TITOLO REGIONALE

mirko-sanelli-sci-alpinismo-1

La prova del campionato regionale di sci alpinismo categorie Cadetti e Junior a Lanzada regala un altro podio Mirko Sanelli, atleta dello sci club Premana. Tra i Cadetti Sanelli è arrivato secondo, a 44 secondi dal nuovo campione regionale Alessandro Gadola dello sci club Valtartano (52’48″3). Bronzo per Alessandro Rossi che sciava in casa.

Fonte: valsassinanews.com

Lanzada: Sul Pizzo Scalino l’atto finale del Crazy Ski Alp Tour

corinna e philip

Sigilli di Philip Goetsch e Corinna Ghirardi sul Crazy Ski Alp Tour, conclusosi il 26 Marzo in occasione della 37^ edizione del Pizzo Scalino. I due leader, vincendo la gara organizzata dalla Sportiva Lanzada, hanno ottenuto anche il successo nell’intero circuito, partito a febbraio con la Extreme Badalis, in Veneto, passando poi a Pinzolo con la Val Rendena Skialp per poi proseguire con la prova orobica di Gromo e la prova lecchese del Pizzo Tre Signori.Sul podio di giornata, a livello maschile, anche Filippo Barazzuol e Guido Giacomelli, mentre nella competizione in rosa seconda e terza piazza per Germana Pedrazzoli e Sara Asparini.In gara anche le categorie giovanili in occasione dei campionati regionali: tra gli junior podio di Giovanni Rossi su Patrick Bertolina e Stefano Confortola; tra le ragazze successo di Giulia Gherardi che si è messa alle spalle Sara Pedranzini e Desiree Franzini. Alessandro Gadola si è invece aggiudicato la vittoria tra i cadetti, seguito da Mirko Sanelli ed Alessandro Rossi, mentre nel pari età femminile ennesimo successo di Samantha Bertolina davanti a Anna Folini e Camilla Ricetti. Ritornando al circuito Crazy, sul podio finale anche Fabio Bazzana e Ivo Zulian oltre a Claudia Pontirolli e Stefania Vitali.

Fonte: sportsondrio.it

Valmalenco: dal 3 al 7 aprile i Campionati Mondiali Juniores di Freestyle

lb_IMG_7358_s

Dopo il successo avuto a Milano con Big Air in the city, la Valmalenco torna ad essere teatro di spettacolari evoluzioni da parte dei migliori atleti Juniores e dei grandi Big del mondo del Freestyle.

Dal 3 al 7 aprile all’Alpe Palù si terranno i Campionati Mondiali Juniores di Freestyle. Mancano ancora le ultime iscrizioni di alcuni degli “squadroni” che, negli anni passati rappresentavano i Team Nazionali più agguerriti, ma già oggi l’Ufficio Gare del Mondiale FIS Freestyle Ski 2017 registra numeri davvero considerevoli: oltre 250 atleti accreditati che rappresentano 19 Nazioni.

Confermato il Team USA (che negli ultimi due anni si sono aggiudicati il trofeo “Marc Hodler” per il miglior risultato a squadre), il team Svizzero, tedesco, canadese, francese ed austriaco, solo per citare i gruppi più consistenti: numeri che parlano chiaro e promettono battaglia specie nelle prove più “tecniche”.

Per quanto riguarda le prove più “acrobatiche” come gli Aerials, non mancheranno i dominatori delle ultime edizioni: la forte Nazionale Kazaca ha confermato la presenza, ma si attende ancora la lista ufficiale dei partecipanti.

A meno di un mese dall’apertura ufficiale dell’evento il Comitato Organizzatore della Valmalenco ha già avviato i motori e sta preparando un’accoglienza all’altezza delle aspettative della carovana FIS, che ogni anno apprezza il clima umano e le doti di ospitalità di tutta la comunità della Valle.

Non di secondaria importanza, la preparazione delle piste e delle infrastrutture: dopo un avvio parco di neve “natural”, questa seconda parte di stagione ha finalmente preso la svolta auspicata concedendo un ottimale innevamento. Ad oggi la ski-area dell’Alpe Palù a Chiesa Valmalenco vanta condizioni di massima godibilità che consentiranno di preparare al meglio le infrastrutture necessarie.  Dal park per lo Slopestyle, come i tracciati veloci per lo Skicross o quelli tecnici per le gobbe “Moguls”, gli uomini delle piste Malenche e gli esperti Shaper sono già al lavoro confidando di poter disporre di tanta e buona materia prima che in Valmalenco non manca mai: la neve.

Fonte:
neveitalia.it

Valmalenco: I migliori rider del mondo

CroppedImage720439-Valmalenco20Aerials20Junior20World20Championships20FIS20Freestyle20SKI202015

Oltre 600 partecipanti da 29 nazioni, con le novità Thailandia e Isole Bermuda

La Valmalenco è pronta ad ospitare le giovani promesse degli sport invernali più spettacolari del circo bianco, che si daranno battaglia sulla neve per i titoli Mondiali Junior FIS. Da venerdì 30 Marzo, fino a venerdì 7 Aprile, gli scenari mozzafiato delle montagne valtellinesi torneranno ad essere “mondiali” con il Campionato FIS Freestyle Ski Junior. I migliori rider del mondo, che hanno dato spettacolo negli anni passati sulle nevi dell’Alpe Palù, a partire dalle World Cup Grand Finals FIS del 2008, tornano in provincia di Sondrio con salti ed esibizioni, sciate, spettacolo e divertimento.

Fonte: valtellinanews.it

Valmalenco: «Ero nel punto giusto Loro purtroppo no»

ero-nel-punto-giusto-loro-purtroppo-no_29bf83c8-0db1-11e7-9f1b-4ae9ffbaced9_998_397_big_story_detail

La commozione dell’amico sopravvissuto alla tragedia in Alta Valmalenco. «La neve era poca: un crostone staccatosi dall’alto»
«Mi dispiace tanto per le famiglie». Fa fatica a parlare Roberto Lenatti, l’uomo di Chiesa in Valmalenco che venerdì ha visto morire sotto i propri occhi gli amici Pietro Luigi Pellegrini e Luciano Bruseghini alle pendici dello Scerscen. La valanga che ha travolto i suoi compagni di escursione lo ha risparmiato, ma quando i soccorritori venerdì lo hanno raggiunto in quota per riportarlo a valle lo hanno trovato in buone condizioni fisiche ma sotto choc per la scena a cui aveva appena assistito.

Fonte: laprovinciadisondrio.it

Valtellina: I lombardi protagonisti alla “Marmotta Trophy 2017”

CroppedImage720439-IMG-20170319-WA0001

Due giorni di grande agonismo in Val Martello dove è andata in scena la due giorni che assegnava l’edizione 2017 della Marmotta Trophy

La prova sprint di sabato ha visto primeggiare fra i senior il valtellinese Robert Antoniol che si è messo alle spalle Jacob Herrmann e Federico Nicolini. La gara femminile ha visto salire sul gradino più alto del podio Elena Nicolini che ha si è messa alla sue spalle la valtellinese dell’Esercito Giulia Compagnoni e Susi Von Borstel.

Fonte: valtellinanews.it