Valmalenco: La Valmalenco e il Bernina hanno una nuova ambasciatrice:
 la famosa guida Gillian Price

La presentazione della guida “The Tour of the Bernina” rappresenta una potenziale spinta in favore del comparto escursionistico e alpinistico della Valmalenco. Nel giorno d’inaugurazione dello spazio “Valtellina Expone” di Milano, il Consorzio Turistico di Sondrio e Valmalenco è stato il primo protagonista della giornata, invitando l’autrice stessa a tenere a battesimo la sua ultima opera, ufficialmente in vendita sul mercato d’oltre Manica dallo scorso marzo.

Questa nuova guida specializzata lancia nel Regno Unito (e nel mondo) la Valmalenco quale passaggio naturale ed obbligato per chi voglia intraprendere un tour alpinistico del Bernina.

croppedimage701426-Tour-Bernina

croppedimage701426-Conferenza-The-tour-of-the-Bernina

Fonte: valtellinanews.it

Vetto: Trasferta in Emilia per un gemellaggio di fatto e “di nome”

Gli abitanti di Vetto di Lanzada a Vetto d’Enza «È un paese che si chiama come il nostro. Così finalmente siamo andati a conoscerlo»
Era da tempo che a Vetto di Lanzada era nota l’esistenza di un altro paese, di nome Vetto d’Enza, in provincia di Reggio Emilia. «Ne sentivamo parlare già da piccoli – racconta Mario Masa – Poi, la curiosità di saperne di più dei “cugini” emiliani si è fatta strada e qualche settimana fa abbiamo contattato direttamente il sindaco di quel paese». Il vero e proprio gemellaggio si è compiuto il 1° maggio. «In diciassette siamo partiti da Vetto di Lanzada in direzione Vetto d’Enza. Una volta in paese abbiamo ricevuto un’accoglienza incredibile – dicono – . Tanti abitanti si sono assiepati in centro per salutarci calorosamente. Ci hanno accompagnato in Municipio dove c’era il sindaco e tutta la sua Giunta, pronto a darci il benvenuto». «Siamo rimasti particolarmente colpiti dalla visita ad un grosso caseificio del posto che produce Parmigiano Reggiano doc – assicurano -, una cosa interessantissima, di grande impatto. In mezzo a tutte quelle grandi forme di formaggio, pluripremiate, ci siamo sentiti piccoli piccoli, ma felici.»

trasferta-in-emilia-per-un-gemellaggio-di-fatto-e-di-nome_7c3f904c-f351-11e4-abf6-1716885518a2_900_512_new_rect_large

Fonte: laprovinciadisondrio.it

Tornadri: alla scoperta delle calchère di Tornadri

Che ne dite di una gita alla scoperta delle calchère di Tornadri? Le piccole fornaci che venivano utilizzate per la produzione di calce per l’edilizia sono una testimonianza viva del passato, dello spirito di una comunità alpina. Il sito archeologico-rurale si raggiunge facilmente seguendo i segnavia colorati posizionati sul sentiero che parte dal centro sportivo. Buona passeggiata!

11059330_716817128445640_3508014141398392811_n

11078136_716817031778983_4777597218984761176_n

11230579_716817105112309_2407517508250106569_n

11246022_716817061778980_6524249592868032796_n

11265423_716817148445638_224466522958926900_n

11270115_716817095112310_4611513697536772129_n

11295625_716817078445645_3769550326955883605_n

Fonte: Comune di Lanzada su facebook.com

Valmalenco: Trofeo B.I.M. 2015: tante soddisfazioni per i giovani atleti della Valmalenco

Gli alunni dell’Istituto Comprensorio di Chiesa Valmalenco nel corso dell’anno scolastico hanno affrontato e vinto diverse gare, dallo snowboard al nuoto, dalla prova di orientamento al rugby.
Sport e studio binomio vincente per gli alunni-atleti della scuola media di Chiesa in Valmalenco, infatti sono stati ottimi i risultati ottenuti dai ragazzi malenchi ai giochi sportivi studenteschi del corrente anno scolastico e la conseguente vittoria del Trofeo BIM 2015.

croppedimage701426-20150305120300

Fonte: valtellinanews.it

Valmalenco: Un party mondiale per il mondo del freestyle

index

La Valmalenco ha tributato un saluto fuori dagli schemi agli atleti che hanno animato, ed animeranno, il Mondiale Junior Fis Freestyle Ski 2015. Il Comitato Organizzatore ha infatti, per quest’anno, accantonato il consueto cerimoniale nel centro del paese, per favorire un commiato ‘di pubblico’ contornato dai tanti appassionati di montagna presenti ogni domenica sulla Ski-Area teatro delle prove sportive.

Fonte: http://chiesa-in-valmalenco.netweek.it/

Lanzada: In Valmalenco sulle orme di Pedü

Si è concluso settimana scorsa, a Campomoro, la prima fase del ‘Progetto Pedü ‘, avviato nel 2014 con l’obiettivo di preservare e valorizzare la tipica calzatura simbolo di Lanzada e diffusa fino agli anni 50.

Queste scarpe sono costituite da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita una tomaia stringata di velluto a coste. Fino alla metà del secolo scorso erano le scarpe di uso quotidiano, da utilizzare in casa e fuori, presenti in modelli diversi a seconda delle situazioni: di colore scuro oppure più vivaci, ravvivati da nastri e fiori per le occasioni speciali.L’iniziativa non solo ha permesso di rilanciare questa antica produzione, ma persino di unire le vecchie e nuove generazioni. Difatti le alunne del Pfp hanno appreso quest’arte tradizionale dopo 7 mesi di insegnamento con le anziane signore malenche che con abilità e destrezza hanno saputo tramandare alle più giovani la tecnica di realizzazione con tanto di ago e filo.

IMG_0938

Fonte: radiotsn.it

Valtellina: Giro d’Italia in Valtellina, il Polo di Formazione Professionale è già maglia rosa

Una sfida importante, un’opportunità per mettersi alla prova, un’occasione di visibilità: così si riassume la partecipazione del Polo di Formazione Professionale Valtellina al Giro d’Italia 2015, nella fattispecie alla tappa Pinzolo-Aprica di martedì prossimo. La preparazione e il servizio del buffet per gli ospiti della sala Vip, l’allestimento degli spazi con la vetrina dei pedü, la realizzazione di un tradizionale muretto a secco vedranno impegnati gli alunni dei corsi alberghiero, dell’abbigliamento e dell’edilizia.

Fonte e altri dettagli: valtellinanews.it
Link del Polo di Formazione Professionale www.pfpvaltellina.it

croppedimage701426-IMG178

Valtellina: Le miniere nella Valle: «Tra storia e tradizione per attirare i turisti»

Un’intera giornata dedicata a queste realtà. Previste iniziative e incontri in tutta la provincia. «Ma siamo noi i primi a dover conoscere il territorio».
Più restie a portare avanti discorsi comuni all’interno della propria dimensione valliva, più inclini alla collaborazione quando si tratta di gettare un ponte fra comunità valligiane distanti geograficamente, ma accomunate da un “denominatore” culturale forte rappresentato dall’estrazione e lavorazione della pietra ollare.
Il riferimento è alla Valmalenco, alla Valchiavenna e alla Bregaglia che, ieri mattina, si sono ritrovate sotto il “cappello” del Bim di Sondrio, in occasione della presentazione della “Giornata nazionale sulle miniere”, edizione numero 7, in programma il 29 e 30 maggio prossimi, e organizzata dall’Istituto superiore per la ricerca ambientale, Ispra, dall’Associazione italiana per il patrimonio archeologico industriale, dall’Associazione nazionale ingegneri minerari, dall’Associazione mineraria italiana per l’industria mineraria e petrolifera e dall’Associazione italiana di geologia e turismo.

le-miniere-nella-valle-tra-storia-e-tradizione-per-attirare-i-turisti_66b289d8-fa94-11e4-8b8e-f074887a2af0_998_397_big_story_detail

Fonte: laprovinciadisondrio.it

Valtellina: da record ai Campionati Studenteschi Regionali, 18 rappresentative e una classe intera alle finali

Il mese di maggio, si sa, per la scuola è periodo di verifiche finali. Anche lo sport scolastico affronta in questo periodo le verifiche di rito per l’accesso alle pochissime finali nazionali previste per quest’anno scolastico.

Come purtroppo spesso segnalato, lo sport scolastico italiano sta attraversando il periodo più critico dal 1968 ad oggi. Il 1968 è stato l’anno di nascita degli allora Giochi della Gioventù, una specie di mini Olimipiade annuale a tappe progressive, nate dal protocollo d’intesa fra CONI e Ministero della Pubblica Istruzione che nel corso degli anni ha portato centinaia di migliaia di studenti a confrontarsi in una miriade di discipline sportive durante la normale attività scolastica. Negli anni, soprattutto per motivi economici, i Giochi hanno subito radicali cambiamenti, non solo nella denominazione, ma soprattutto nello spirito stesso e nelle formule organizzative, avviate verso un costante e inesorabile declino che fa supporre purtroppo una probabile chiusura definitiva di questa avventura durata più di mezzo secolo.
Se quelli di quest’anno scolastico saranno gli ultimi Campionati Studenteschi, almeno come sono stati intesi finora, la Valtellina li sta celebrando alla grande!

croppedimage701426-Atletica-maschile-2-grado

Fonte: valtellinanews.it

Valmalenco: raduno di motoslitte “Snowmobile”, gara al Palù per solidarietà e amicizia

Mega raduno autorizzato di motoslitte, nei giorni scorsi, al Palù. Ben 220 mezzi giunti da tutto il Nord Italia, in occasione degli “Snowmobile Days” organizzati dagli amici della Valmalenco, appassionati del genere, in collaborazione con la Pro Loco di Chiesa e con la Fab, Funivia al Bernina, che ha permesso il passaggio in funivia, ad impianti “smantellati”, e organizzato il pranzo al rifugio Campanacci.

C’è stato spazio anche per un’azione benefica «che serva a tutti coloro che, disabili, intendano divertirsi sulle nevi del Palù -precisa il campione italiano Mario Lanzetti, di Torre di Santa Maria -. Tant’è che, come piloti di motoslitte, abbiamo voluto raccogliere una somma, e ci siamo riusciti, utile ad acquistare una biski, cioè una sorta di carrozzella apposita, appoggiata sugli sci, che permetta agli sportivi disabili di divertirsi sulla neve. La acquisteremo e la posizioneremo al Palù, per la gestione di Luca Ioli, amico disabile di Torre, che la metterà a disposizione di tutti i richiedenti».

snowmobile-gara-al-palu-per-solidarieta-e-amicizia_0dc73b02-f265-11e4-8365-409302404e67_900_512_new_rect_large

Fonte: laprovinciadisondrio.it

Notizie, appunti, eventi, ricordi e impressioni.