Archivi tag: Valmalenco

Valmalenco: i sentieri della storia

CroppedImage720439-Valmalenco20Freestyle
Un nuovo special nel palinsesto di Rai Uno dedicherà una puntata a questo storico snodo che univa, grazie al passo del Muretto la Valmalenco alla vicina Engadina. L’itinerario secolare indicato nei testi bibliografici storici e nella documentazione d’archivio come “strada di valle” nota anche come via del Muretto, oggi, grazie ai numerosi interventi è diventata un’importante attrazione turistica non solo per gli amanti del trekking “dolce” ma anche per la sua grande fruibilità nel panorama bike.

L’appuntamento coordinato dal Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, con la collaborazione attiva della Comunità Montana Valtellina di Sondrio, vedrà, anche per questa iniziativa, un ulteriore supporto nell’attività di promo-comunicazione previsto per la prossima stagione 2017/18. I Sentieri della storia, che si inserirà nel palinsesto Rai in fascia day time, è entrato di forza nei progetti mediatici previsti per questa stagione dal Territorio.

Il focus del programma si concentrerà sul meglio della montagna, iniziando dai luoghi turistici, passando alle particolarità meno conosciute, senza tralasciare però le tradizioni da riscoprire e le persone che hanno fatto in parte “la storia” del territorio. Tradizioni culturali e gastronomia con un piccolo occhio di riguardo anche agli sport invernali ed estivi, saranno le tematiche principali che verranno sviscerate dal conduttore Lino Zani, da sempre grande appassionato ed esperto di montagna.

Le immagini apriranno la puntata che si snoderà su tutte le proposte e tematiche turistiche che il pubblico nel suo percorso potrà “toccare” con mano non solo in Valmalenco ma anche tutto il resto Mandamento di Sondrio. Fonte: valtellinanews.it

Valmalenco: Impavido re delle discese ardite Matteo maratoneta del canyoning

Rivadossi, speleologo, alpinista e torrentista bresciano ha vinto la sua sfida. In 6 ore e 22 “coperti” i quattro percorsi più impegnativi di Alto Lario, Valchiavenna e Valtellina.
impavido-re-delle-discese-ardite-matteo-maratoneta-del-canyoning-p_39e763c4-c1a7-11e7-b6cf-e48cf59b4d6d_998_397_big_story_detail

Matteo Rivadossi s’è sfidato: “perché non concateniamo i quattro percorsi di torrentismo più impegnativi della zona Alto Lario, Valchiavenna e Valtellina”? E mercoledì 18 ottobre l’ha fatto, affrontando una maratona di canyoning – il torrentismo, per i molti profani, è l’andar per gole scavate dall’acqua o dai ghiacciai – in solitaria, interessando val di Bares, Gordona – val Bodengo, Val Cervia e poi il Cormor, nell’alta Valmalenco, precisamente dal Lago di Campo Moro fino a Franscia, un percorso in gran parte sotterraneo.
Bresciano 47enne di Nave, Matteo Rivadossi. è un affermato esploratore con una quarantina di spedizioni in tutto il mondo: speleologo, alpinista e torrentista. È vice-presidente dell’Associazione Italiana Canyoning, presidente di Odissea Naturavventura e trascinatore del Gruppo Grotte Brescia da quasi un trentennio. Fonte: laprovinciadisondrio.it

Valmalenco : Dog Lab.Un fine settimana in montagna con i nostri amici a 4 zampe

Un fine settimana in montagna con i nostri amici a 4 zampe: Valmalenco Dog Lab
„Un evento per tutta la famiglia: dog trekking, seminari con istruttori e un ospite d’eccezione: direttamente dal circolo Polare Artico Joe Henderson“

cane enpa sondrio-2

Si svolgerà da venerdì 24 a domenica 26 novembre la prima edizione di “Valmalenco Dog Lab”, evento organizzato da Wolf Fit, azienda specializzata in dog training e sport cinofili, e da Zenith Centro della Montagna, ai piedi della Catena del Pizzo Bernina-Scalino.

“Valmalenco Dog Lab” è l’occasione per vivere un’esperienza in mezzo alla natura con i nostri amici a 4 zampe, fare sport insieme e seguire laboratori con esperti cinofili.

Sarà possibile fare dog trekking, dog scooter e traino sportivo tra i bellissimi paesaggi della Valmalenco, confrontarsi con educatori e istruttori e restare rapiti dai racconti di Joe Henderson, che sarà a Caspoggio appositamente per questo evento. Chiamato ‘Malamute Man’, Henderson con il suo team di malamute è un pioniere del settore e ha affrontato imprese ritenute impossibili in uno dei territori più inospitali della terra: le selvagge distese del circolo Polare Artico. Fonte: sondriotoday.it

Valmalenco: Tempo di skiroll

skiroll-800x450

22 ottobre 2917 Edizione numero 3 per il “Trofeo della Valmalenco” di skiroll organizzato dalla locale Polisportiva

La gara in salita per la categoria adulti partita dalla località Prato. Arrivo a S. Elisabetta, frazione di Caspoggio. Si gareggia per un totale di 8,5 km e un dislivello di 520 metri. Anche per i più giovani hanno partecipato, su percorsi più brevi. Per chi non conosceva lo skiroll, abitualmente identificato come “sci con le rotelle”, è stata un’ottima occasione per avvicinarsi a questo sport e anche per ammirare gli atleti sulle strade della Valmalenco. Fonte: giornaledisondrio.it

Valtellina: Botteghe storiche della Valtellina: viaggio nel tempo

WPNX-24338_iStock-174997200

Sono luoghi in cui il tempo si è fermato e sono diventate il riferimento di interi paesi: le botteghe storiche
Negozi di qualunque genere che siano gastronomie, macellerie, bar ristoranti, vinerie gestite sempre dalla stessa famiglia: questa è la caratterista che accomuna le botteghe storiche, simbolo di tradizione ed autenticità. Che ben resistono nonostante i continui cambiamenti che porta l’era moderna tra innovazioni e tendenze.
Fra cui uno di questi si trova nella nostra Valmalenco, a Vetto (Lanzada) c’è lo Spirito del 900, storica bottega e cantina della famiglia Masa dove si gustano salumi, formatti, miele e vini della Valtellina. —->>> Fonte: lastampa.it

Valmalenco: DogTrekking

22499303_1973913176157702_2126091205588712903_o

Partendo dal giorno di Sant’Ambrogio ci saranno 4 giorni di DogTrekking immersi nello splendido scenario della Valmalenco con attività ludiche dedicate alla ricerca (caccia al tesoro!!!) e al richiamo.
I vari percorsi verranno decisi in base alle condizioni climatiche, sperando nella neve!!! ma saranno percorsi semplici e adatti a tutti, sia adulti che bambini.
Sono attività adatte a tutti i cani di qualsiasi razza ed età!
Tutti i cani avranno a disposizione un’imbrago sportivo con cintura e linea ammortizzata per la corretta pratica dell’attività DogTrekking, consigliamo sempre di avere una pettorina ad H soprattutto per le taglie più piccole. Fonte: www.evensi.it

Valmalenco: Tra i monti della Valmalenco un giovane talento della Dance Music

IMG_6245-800x450

In pochi giorni la traccia ha già registrato oltre 80mila ascolti
Non solo ottimi prodotti tipici e serpentino, la Valmalenco è capace di offrire anche musica di qualità. E’ il caso di Alessandro Negrini, classe 1992, originario di Caspoggio e membro del duo BounceMakers, progetto ideato insieme al pavese Riccardo Contu che sta riscuotendo successo in tutto il mondo.

Il nuovo singolo “Shock”
Il 9 ottobre è uscito il loro ultimo singolo pubblicato su Ensis Record. Oltre ad aver ricevuto ottime critiche da parte di dj di fama mondiale, in pochi giorni la traccia ha già registrato oltre 80mila ascolti Facebook, Instagram e piattaforme di ascolto streaming come youtube , spotyfy e soundcloud. “Shock”, questo il titolo dell’ultimo sforzo dei due artisti, ha superato di molto il successo sperato e sta portando ai BounceMakers una notevole fama. “Dopo la pubblicazione abbiamo ricevuto molte offerte, tra queste anche la richiesta di andare a suonare in svariati festival per l’Europa e addirittura in India – rivela Alessandro – ci stiamo organizzando per partire ma non è facile”. Fonte: giornaledisondrio.it

Valmalenco: La Scarponata Alpina va a Rossi. Asparini domina tra le donne

la-scarponata-alpina-va-a-rossi-asparini-domina-tra-le-donne_346b8a34-add8-11e7-acb6-6238b537495a_998_397_big_story_detail

Il “fatto agonistico” della Scarponata Alpina, sesta edizione, di domenica 8, ha in calce la firma di Giovanni Rossi, portacolori della Sportiva Lanzada che ha coperto i 12 km di percorso (per 500m di dislivello) nel tempo di 54’42”48, precedendo al traguardo Alessandro Gusmeroli giunto con 29”59 di ritardo, mentre terzo è giunto Walter Dell’Andrino (Az. Agricola Tinozza) distaccato a 1’08”79.
Prima concorrente femminile, col tempo di 1h09’32”80, è giunta Sara Asparini del Csi Morbegno, 44a assoluta a tagliare l’arrivo. A loro è andato il trofeo Lucio Salvetti per i due assoluti maschile e femminile.

Fonte: laprovinciadisondrio.it

Valmalenco: 18°Festa dell’Alpeggio

Chiareggio, Valmalenco

La “Festa dell’Alpeggio” celebra riti, tradizioni e ambienti tipici della realtà alpina della Valmalenco, in Valtellina.
Quest’anno l’appuntamento è in calendario sabato 16 e domenica 17 settembre
Ogni settembre a Chiareggio in Valmalenco, quando la leggera fragranza dei fiori alpestri lascia spazio ai profumi più intensi e speziati dell’autunno, i malgari e pastori danno inizio al rientro dall’alpeggio del bestiame.
La via principale di Chiareggio e di tutta la Valmalenco si anima di gente in attesa delle “regine” dell’alpe che corrono spinte dalle grida dei pastori verso i recinti, ultima tappa della loro lunga marcia iniziata in vetta ad ore antelucane. La transumanza diventa un’occasione di festa sia per gli abitanti del luogo che per i turisti ospiti in valle, invitati a partecipare a una serie di iniziative che fanno parte di questa manifestazione giunta al suo diciottesimo anno. Fonte: sondrioevalmalenco.it

Valmalenco: Franco Collé vince il Valmalenco Ultradistance Trail 2017

L’atleta valdostano ha dedicato la vittoria a Pasquale Pedrolini, stroncato da un infarto intorno al decimo chilometro della gara che si è corsa nella notte tra venerdì e sabato in provincia di Sondrio.

colletraguardo_13513

Una vittoria amara, con il lutto nel cuore. Franco Collé ha vinto il Valmalenco Ultradistance Trail 2017 che si è disputato nella notte tra venerdì e sabato in provincia di Sondrio: una gara funestata dalla morte di un atleta, Pasquale Pedrolini, colpito da infarto durante la corsa. Primo frazionista nella formula a staffetta, che correva insieme agli amici livignaschi Katia Colturi e Fausto Galli, dopo circa 10km, ha accusato un improvviso malore e si è accasciato. Fonte: www.aostasports.it